Un nuovo stagno a Sambruson

SABATO 16 MARZO (pomeriggio) E DOMENICA 17 MARZO (mattina) SCAVIAMO UNO STAGNO PER SALVARE LA BIODIVERSITA’

tritone crestato 1Nel terzo week end di marzo l’Asssociazione Catarsi collaborrerà con Legambiente nell’allestimento di uno stagno artificiale a Sambruson di Dolo per evitare l’estinzione nel nostro territorio di alcune specie di anfibi, in particolare del tritone crestato, causata dalla forte antropizzazione e dall’inquinamento, ma soprattutto dall’invasione del gambero della Luisiana.
Grazie alla sua notevole capacità di adattarsi a svariati tipi di habitat acquatici diversi, spesso anche notevolmente inquinati, e alle sue caratteristiche ecologiche che gli consentono di colonizzare e proliferare in poco tempo negli ambienti nuovi dove si viene a trovare, il gambero rosso della Louisiana ha invaso molta parte del territorio locale e nazionale.
Questo fatto è estremamente deleterio per gli ambienti acquatici in quanto questa specie è onnivora e molto vorace: la sua diffusione in rogge, torrenti o stagni provoca quindi un notevole danno per l’equilibrio di questi habitat, mangiando uova di pesci, di anfibi (rane e salamandre su tutti) e di insetti acquatici, e poi, finiti questi, le specie vegetali presenti (alghe, piante acquatiche), rischiando di annullare la biodiversità. Addirittura è in grado di resistere e respirare fuori dall’acqua per alcune ore e raggiungere le eventuali coltivazioni poste attorno ai corsi d’acqua, provocando la distruzione di discrete quantità di raccolto. Scava anche profonde tane (fino a 1,5 m) rischiando di indebolire gli argini di fiumi e torrenti. Essendo poi originario di zone calde, sopporta elevate temperature, come 40-50 °C
Queste caratteristiche gli hanno valso il nome di “gambero killer” con il quale è noto nelle regioni centro-settentrionali d’Italia dove la sua espansione è cominciata soprattutto a partire dagli anni ’90.
Di conseguenza gli anfibi autoctoni, ossia locali, sopravvivono ormai quasi solo in ambienti artificialmente ricreati.

Quindi, costruendo lo stagno abbiamo l’OPPORTUNITA’ di partecipare alla preservazione del NOSTRO AMBIENTE e della sua vitale biodiversità.
Saranno giornate trascorse all’aria aperta, di lavoro sano e divertente, in compagnia di altri giovani volenterosi, se saremo in tanti sarà una passeggiata !!!

Ecco i particolari tecnici:

Si scava nelle giornate di sabato 16 (al pomeriggio, dalle 14:30 alle 17:30) e domenica 10 (alla mattina dalle 9:30 alle 12:30) marzo 2013:

– Sabato 16/3: ritrovo al PORTICO (via brentabassa 49, Dolo VE) ore 14.00, trasferimento a Sambruson e si lavora allegramente fino alle 12.30.

– Domenica 17/3: ritrovo al PORTICO (via brentabassa 49, Dolo VE) ore 9:00, trasferimento a Sambruson e si lavora allegramente fino alle 12.30

Ognuno porti guanti da lavoro e se può una vanga o badile, ma di attrezzi ce ne saranno anche per chi non può portarne.

Vi invitiamo tutti a partecipare, è un’occasione IMPERDIBILE, a DIFFONDERE e ad INVITARE I VOSTRI AMICI AD UNIRSI A NOI!!!

IMPORTANTE:

Segnate nei commenti all’evento le vostre disponibilità !!!

NOI SOGNAMO UN FUTURO MIGLIORE…

E PER NOI OGNI SOGNO E’ UN PROGETTO !!!