Progetti realizzati

Il nostro Circolo Riviera del Brenta ha realizzato diversi progetti, molti in rete con enti, scuole, associazioni, costruendo una importante collaborazione che nel corso degli anni ha dato i suoi frutti.

Tra i progetti già conclusi, ricordiamo:

Convegno “Prima che sia troppo tardi. Il Veneto e la Riviera che vogliamo” (2010): la Riviera del Brenta baricentro di progetti infrastrutturali e di edificazione che stanno stravolgendo il paesaggio e la storia del territorio veneto.

____________________________________________

Convegno “Non asfaltiamo il futuro. Proposte per una diversa mobilità tra Padova e Venezia”, nel corso del quale si sono affrontate molte importanti questioni, tra le quali: come contrastare i grandi progetti di distruzione di suolo, la questione della VIA nei grandi progetti infrastrutturali, l’importanza del trasporto pubblico nella soluzione dei problemi posti dalla mobilità delle persone e delle merci, la partecipazione dei cittadini nella pianificazione e progettazione delle grandi opere, la non adeguatezza delle strade e delle autostrade per affrontare la questione della mobilità delle persone e delle merci.

____________________________________________

Progetto GIOVANE APPRENDISTA CITTADINO CERCASI (2011-2012): i giovani destinatari del progetto (cofinanziato dal CSV di Venezia) hanno avuto l'opportunità di conoscere da vicino le problematiche sociali, culturali e ambientali presenti nel territorio della Provincia di Venezia e di divenire cittadini attivi protagonisti di esperienze di volontariato concrete e pratiche (in collaborazione con altre associazioni, tra cui Catarsi di Dolo, capofila).

____________________________________________

Convegno “Idrovia Padova-Venezia: problemi, istanze soluzioni” (2012), con il quale abbiamo affrontato le diverse questioni connesse all’opera: i rischi ambientali per il territorio e la Laguna di Venezia; le problematiche economiche del trasporto su acqua dal Porto di Venezia all’Interporto di Padova; la gestione delle acque dal Trentino al mare e il rischio idraulico.

____________________________________________

Progetto CITTADINI PSICO ATTIVI (2013-2014): come partner dell’associazione di volontariato Catarsi abbiamo partecipato a questo progetto (cofinanziato dal CSV di Venezia) coinvolgendo numerosi ragazzi con disagio o in difficoltà in attività finalizzate ad arricchire i processi di aggregazione (Festa dell’Albero, piantati 22 alberi), di condivisione (uscita in Laguna con Dragoon Boat), di collaborazione attiva (realizzazione di due “stagni della biodiversità”), di maturazione di una coscienza civica (partecipazione a Puliamo il Mondo nell’area verde prossima allo stabilimento dell’ex Mira Lanza).

____________________________________________

Progetto “POST-TORNADO - Giovani Volontari Tessono Reti Solidali e Sostenibili sul Territorio Sofferente”: Il tornado che l’8 luglio 2015 ha colpito la Riviera del Brenta portando devastazione e dolore in tre comuni ha segnato pesantemente il territorio. Oltre ad aver prodotto macerie, infatti, ha danneggiato e abbattuto molti alberi, alcuni dei quali di grandi dimensioni e di pregio paesaggistico, marcando un’area famosa nel mondo per la sua bellezza con una lunga ferita ancora “in carne viva”. Con questo progetto (cofinanziato dal CSV di Venezia) siamo intervenuti mediante iniziative concrete di pulizia, di sistemazione di attrezzature e di piantumazione di alberi in aree danneggiate coinvolgendo scuole e studenti, giovani, famiglie, cittadini; abbiamo anche realizzato un campo di volontariato internazionale con ragazzi di varie nazionalità, che hanno lavorato assieme ai volontari di Legambiente e corso e mostra di fotografia (in collaborazione con altre associazioni, tra cui Auser, Assiscout, Catarsi).

Mappa-tornado-f4-riviera-del-brenta - light&small

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

____________________________________________

“Staffetta del digiuno” con i Beati Costruttori di Pace di don Albino Bizzotto  contro le grandi opere inutili e il troppo cemento.

____________________________________________

Convegno “Mobilità scolastica sostenibile” (2016): mettere in rete genitori, scuola, associazioni, amministrazioni che si occupano di pedibus, bicibus e mobilità sostenibile; riflettere sulle loro esperienze e sul successo delle buone pratiche a sostegno della mobilità attiva; contribuire attivamente alla discussione del Piano Urbano della Mobilità di Dolo.

____________________________________________

Iniziativa “Scienza in Villa” (2019): un’occasione di incontro per ricercatori, appassionati, scuole e famiglie con lo scopo di avvicinare i cittadini di ogni età al mondo della ricerca e per far vivere il lato divertente e coinvolgente delle scienze fisiche, matematiche e naturali e dell’ingegneria applicata al territorio.

____________________________________________

“PROGETTO PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO E LO SVILUPPO DI PRATICHE DI PERMACULTURA E TUTELA AMBIENTALE” (2017): creare percorsi di inserimento lavorativo e di formazione con competenze realmente spendibili in ambito lavorativo delle persone che, a causa dell’attuale e prolungata situazione di crisi economica e occupazionale, sono entrate in crisi e si sono isolate socialmente dalla comunità.

Con questo progetto (cofinanziato dal CSV di Venezia) siamo intervenuti mediante iniziative di formazione nell’ambito della manutenzione del verde e del miglioramento ambientale realizzate all’interno dell’Oasi Lycaena di Salzano e del Bosco Parauro di Mirano.

____________________________________________

"Progetto BIO (Biodiversità Interconnessione Organizzazione)" (2018-2019): dedicato alla gestione delle risorse ambientali, con attività di miglioramento e potenziamento dei punti di osservazione e della cartellonistica dell’Oasi Lycaena e del Bosco Parauro, iniziative di formazione degli insegnanti sulla biodiversità e laboratori nelle scuole, realizzazione di stagni per favorire gli anfibi, censimento di flora e fauna ed altre (in collaborazione con altre associazioni e cofinanziato dal CSV di Venezia).

____________________________________________

Progetto “Mirano Urla” (2019-2020): ha coinvolto molte persone, scuole, enti e associazioni in un percorso partecipato dedicato alla rigenerazione urbana di una piazza e di un grande parco di Mirano, con la costruzione di strutture finalizzate ad aumentare l’utilizzo dei luoghi, perché vivere il verde e vivere nel verde migliora la qualità della vita di tutti, soprattutto bambini e anziani.

TORNA SU