Riviera del Brenta

La Riviera del Brenta è quel magnifico concentrato di ville venete sorte in continuo sulle due rive del Brenta, quasi un prolungamento del Canal Grande e del porto veneziano fino a Padova.

Ma è tutto il territorio originato dal Brenta nel suo basso corso, dai suoi due rami antichi, il Majo e il Mino Meduacu, trasformato dallo sforzo millenario dell’uomo di sfruttarne l’ energia e, nel contempo, di regolarne il corso contrastandone gli eccessi distruttivi, a costituire un ambito ben identificato.

A nord dell’attuale Naviglio si estendono il Graticolato Romano e, più a est, la vasta campagna miranese, attraversati e fecondati l’uno e l’altra dalla Tergola, dal Muson e dal Marzenego, i fiumi di risorgiva che concorrono a formare il basso bacino della Brenta confluendovi.

Quest’area ha più di 200.000 abitanti : da ovest ad est va da Vigonza a Mestre e da Saonara a Mira sulla sponda lagunare, da nord a sud va da Noventa Padovana a Campolongo Maggiore, da Mirano a Lova di Campagna Lupia.

Per convenzione, si ritengono appartenenti all’area della Riviera del Brenta i seguenti 10 comuni della provincia di Venezia:

Mira
Dolo
Fiesso d’Artico
Stra
Pianiga
Camponogara
Campagna Lupia
Fossò
Vigonovo
Campolongo Maggiore

Segue la descrizione storica e paesaggistica di queste principali località della Riviera del Brenta che mostra com’era e come sarebbe rimasto questo territorio prima delle devastazioni programmate con la costruzione della nuova autostrada Romea Commerciale, il cavalcavia che passerà sul Naviglio sopra le ville antiche, l’inutile Veneto City, la Città della Moda, la Camionabile al posto dell’alveo dell’idrovia Venezia-Padova.

(Per leggere la descrizione di ogni singola località, selezionarla e cliccarla nel menu a cascata visibile nel box “Home”).

Questo territorio non può continuare ad essere considerato il corridoio fra Venezia – Mestre e Padova, come fosse una terra di nessuno, disponibile solo ad essere attraversata da autostrade, passanti, complanari, treni ad alta velocità ed elettrodotti ad altissima tensione.