Convegno Verde e Clima

Vi è una consolidata evidenza che il verde e gli alberi abbiano molti effetti positivi sulla qualità dell’ambiente e della vita delle persone. Infatti, migliorano l’apprendimento scolastico, aumentano la qualità ed il valore degli ambienti urbani, arricchiscono il paesaggio, aiutano a mantenere la biodiversità, riducono l’inquinamento, concorrono a limitare i cambiamenti climatici e a mitigarne gli effetti dannosi, rafforzano la resilienza della comunità e facilitano la promozione di stili di vita salutari e sostenibili, migliorando così la salute ed il benessere delle persone.

Il convegno ha come finalità quella di rilanciare il fondamentale ruolo svolto dagli spazi verdi urbani, non solo dal punto di vista ambientale e paesaggistico, ma anche socio-culturale e sanitario.

Obiettivo dichiarato del convegno: la creazione di una conoscenza e di una sensibilità comune che possano sostenere un’azione di “saturazione verde” dei paesi e dei territori della Riviera del Brenta.

Tema del convegno: l’importanza sia globale che locale dell’aumento del verde per garantire il riequilibrio delle emissioni dei gas serra mettendo però in evidenza anche gli altri vantaggi legati alla presenza degli alberi nelle città.

Verranno affrontati argomenti come: la relazione tra spazi verdi urbani e cambiamenti climatici; l'importanza della biodiversità e delle specie vegetali autoctone; un regolamento del verde per tutta la Riviera del Brenta; la piantumazione di nuovi alberi; l’educazione al verde nelle scuole; un maggior utilizzo del verde già disponibile; la remuneratività degli investimenti in verde ed altro ancora.

Il convegno “Verde e Clima. Esperienze e buone pratiche” è organizzato come una “non conferenza” con presentazioni in sessioni parallele che permettono un confronto in piccolo gruppo per facilitare la partecipazione attiva di tutte le persone. Il convegno è un’occasione sia per conoscere esperienze reali di come si possa migliorare la diffusione del verde e degli alberi che per incontrare persone che hanno questo stesso “interesse” e le stesse “curiosità” di conoscere le potenzialità della risorsa costituita dagli alberi e dal verde (siepi, parchi, prati, oasi, ed altro ancora).

AGGIORNAMENTO

Il convegno, che avrebbe dovuto tenersi il 29 febbraio 2020, a causa di Covid-19, dopo l'estate era stato spostato al 21 novembre, in coincidenza con la Giornata Nazionale degli Alberi.

La seconda ondata della pandemia, però, non lo consente. Pertanto, in accordo con l'Amministrazione di Dolo, si è pensato di trasformare quello che era un convegno "in presenza" con molte interazioni tra i partecipanti in una serie di incontri "on-line", in ciascuno dei quali affrontare uno degli argomenti del convegno.

Il primo di questi incontri cercherà di fare il punto sul cambiamento climatico: "Clima: a che punto siamo?". Si terrà sabato 21 novembre 2020 nel pomeriggio. A breve sul sito, sulla pagina Facebook, su Instagram comunicheremo le modalità per partecipare.

TORNA SU