Autostrada Orte-Mestre: perché?

Di seguito la lettera inviata ai dirigenti provinciali, regionali e nazionali del Partito Democratico PD relativa alla necessità di un ripensamento sull’opportunità di realizzare l’Autostrada Orte-Mestre.

Buongiorno,
leggo dal Gazzettino del 12/3 che il PD sarebbe ancora favorevole alla realizzazione dell’autostrada Orte-Mestre.
Credo che sia necessario riflettere attentamente sulla bontà di questa posizione. I territori e la popolazione non la vogliono, gli elettori del PD non la vogliono.
L’opera è inutile e dannosa, non soddisfa né le esigenze di trasporto, né le richieste dell’Europa, né le ragioni di sicurezza dei cittadini.
Chiediamo al PD di rivedere a livello locale, regionale e nazionale questa posizione, di sostenere soluzioni meno costose, più sicure, meno impattanti ambientalmente e di rispettare gli obiettivi dell’Europa: riduzione della CO2 e trasferimento del trasporto merci dalla strada alla rotaia.
Un partito che dichiara di guardare avanti non può essere favorevole ad un’opera infrastrutturale che guarda indietro! A meno che l’opera non faccia parte dell’accordo con Forza Italia. In questo caso sottolineiamo che la legge elettorale può sempre essere modificata, mentre un’opera del genere, una volta realizzata, resterà una lunga ferita aperta per centinaia di anni, testimonianza di vista corta e di mancanza di coraggio.

Legambiente propone ai dirigenti del PD a tutti i livelli un confronto nel merito sull’opportunità e necessità di realizzare l’autostrada Orte-Mestre. In assenza di un piano nazionale del traffico il maggiore partito italiano ha il dovere di fermare l’iter dell’opera, così come fatto a Milano, per approfondire e capire, “alla luce del sole”, se è davvero questa l’opera che darà futuro all’Italia. Se l’Autostrada del Sole aveva un senso negli anni ’50, oggi, a distanza di 60 anni, un’opera analoga e parallela risulta un doppione. La densità di traffico, attuale e in prospettiva, non lo chiede; ma allora, perché il PD la vuole fare? Vorremmo saperlo.
Per citare il Presidente/Segretario Renzi: “Questa è l’ultima possibilità”. Cerchiamo di non sprecarla.

Sul nostro sito la posizione di Legambiente sull’opera.

Cordiali saluti.

Fabrizio Destro
Presidente di Legambiente
Circolo Riviera del Brenta