Acqua, risparmio e rete idrica

Per ora piove, si si so che ve ne eravate accorti tutti, ma la stagione estiva è ormai alle porte e con essa arriverà l’immancabile emergenza idrica.

Risparmiare l’acqua è da anni la parola chiave che inaugura l’arrivo dell’estate, e sia ben chiaro è cosa sacrosanta e giusta! Il problema è che il risparmi del cittadino è relativo in uno scenario come quello rilevato dall’ISTAT nel suo rapporto annuale. La dispersione complessiva e’, infatti, del ”32%” pari a ”circa 120 litri” a testa al giorno. – fonte ANSA-

120 litri a testa al giorno… c’è poco da fare, la matematica non è un opinione. Sapevo, e credo che tutti sapevamo, che la rete idrica nazionale, vecchia e praticamente priva di un’accurata manutenzione, perde; sapere che perde il 32% dell’acqua che transita attraverso essa fa impressione ma non ci si rende esattamente conto di cosa vuol dire. 120 litri a testa al giorno sono un numero palpabile da tutti!

facciamo un rapido calcolo insieme.

Da manuale ogni 100 grammi di pasta vanno cotti in 1 litro d’acqua. quanta acqua si cucina in 120 litri? —-> 100 x 120= 12.000 grammi —-> 12 kg di pasta.

e ancora..

Ogni persona devrebbe bere al giorno almeno 1,5-2 litri al giorno. Se ci sono a disposizione 120 litri quanta gente si può dissetare? —–> almeno 60 persone!!!!!

Mi pare di aver reso l’idea. E notate che ogniuno di noi spreca inconsapevolmente e involontariamente 120 litri ogni giorno!

Credo che certe cose è bene saperle e ricordarle così ogni volta che beviamo un bicchiere d’acqua assaporiamola fino in fondo e considerandoci fortunati pensiamo quanti anni ha quell’acqua, da dove viene e con quanta fortuna è giunta fino a noi.

 

per approfondire: http://www.ansa.it/web/notizie/canali/energiaeambiente/consumoerisparmio/2012/05/22/Istat-rete-idrica-perde-strada-32-acqua-male-Puglia_6910564.html